mercoledì 14 novembre 2012

Ancora polpettine ... ma di lesso e patate!

L'altro giorno mia mamma, in conversazione telefonica con una sua amica, ha detto: "La Catiuscia?? Tutto bene... la fa un po' da mangiare su Internet!"   O__o


Quindi 'gnerà che me la guadagni questa "etichetta" ...

Dunque eccomi qua, con un post tutto culinario su una delle mie pietanze preferite: le polpette di patate e lesso.

Chi di noi non ha avuto una tenera nonnina che le ha impastate con amore, condite con affetto, rollate con maestria e fritte con dedizione???

Questo è uno di quei piatti che mi riportano ai sapori dell'infanzia, quelli che non avranno mai eguali...  :)

Come da tradizione, la polpetta di lesso si fa con il lesso avanzato!

Ingredienti:
- lesso
- patate
- uova
- prezzemolo
- aglio
- odori e chiodi di garofano
- pangrattato
- mollica o pan carré
- latte
- noce moscata
- sale e pepe .

Prepariamo il brodo con della carne piuttosto magra, di ottima scelta, non mancando di aggiungere tutti gli odori di rito  ... e, volendo, due chiodini di garofano per profumare.

A casa mia, nonostante io mi impegni settimanalmente a farlo, il brodo non riscuote grande successo...

Nessuno mangia o desidera la minestra, e mio marito, a men che non si tratti di lingua lessa, disseziona ogni pezzetto scartandone più di quello che gli finisce in bocca!!  O__o

E magari pretenderebbe che i bambini, invece, mangiassero tutto ciò che hanno nel piatto...

Sicché il lesso avanzato non c'è MAI !

Allora compro la ciccia apposta per fare queste polpettine!  :)


Di solito prendo il muscolo o il magatello e lo cuocio per un'ora/un'ora e mezzo nell'acqua con gli odori, come ho detto prima.

Lascio raffreddare la carne nel brodo per tutta la notte...
La mattina successiva la privo di tutto il grasso, la faccio a pezzetti e la trito finemente nel mixer.

Nel frattempo avrò messo a lessare tante patate quante penso ne possano servire per la mia quantità di carne...


Una volta lessate le passo nello schiacciapatate ... una cosa che trovo molto divertente!  :)

Aggiungo alla carne una bella quantità di parmigiano grattugiato, le patate, del prezzemolo tritato con due spicchi d'aglio, 2 uova intere, noce moscata, se piace, e infine sale e pepe a piacimento!







C'è chi aggiunge anche della scorza di limone grattugiata...

Se l'impasto risulta troppo asciutto, aggiungo della mollica, o del pan carré, bagnata nel latte...


Amalgamo bene il tutto e comincio a fare le mie palline....


Mia nonna le faceva a cilindretto e poi le schiacciava leggermente ai poli....
Io ho provato a farle anche tonde, ma la versione della nonna si adatta meglio alla cottura, ed è più facile da rosolare...


Fatto ciò ne avrete già le palle piene, credetemi, e vorrete buttare tutto nel cestino o, come nel mio caso, dare il via libera alla famelica Millona che aspetta ogni briciola come se fosse l'oracolo!  :D


Non mollate però, il traguardo è vicino!

Passo ogni polpetta nel pangrattato fine e la appoggio su un vassoio...


Una volta terminata la quantità di impasto, metto tutto in freezer per un paio d'ore,

poi le insacchetto e mi godo la mia scorta di sapori dell'infanzia!


P.s.: queste polpette si rosolano sempre congelate nell'olio di oliva, giusto per il tempo necessario a  far loro prendere colore, tanto gli ingredienti sono tutti cotti!  :)


Baci tesore!  :)

Con questa ricetta partecipo al mio primo contest!




12 commenti:

  1. ciao, grazie di esser passata da me.. adoro le polpette e ricordo che mia mamma le preparava, e le prepara ancora, con il lesso e sono tanto buone, mi piace l'idea delle patate penso le renda più morbide!!! ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Tizi,la patata serve proprio a renderle più morbide...sennò strozzano :-)

      Elimina
  2. Booooooone!!!
    Hanno un bellissimo aspetto! Non le ho mai mangiate fatte di lesso, perchè non rimane mai, ma devono essere speciali!
    Gnam gnam, bella mugellana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesora! Bella è un parolone... ;-) Diciamo DISCRETA :-)

      Elimina
  3. Kety, è vero i piatti della nonna hanno un gusto diverso! io ripenso sempre alle cose che faceva la mia nonna e che fa ancora per fortuna solo che abitiamo troppo distanti...
    Bellissime queste polpette, ma a casa mia il lesso non avanza mai, è uno di quei piatti che mangio molto volentieri!!
    Un abbraccio e a presto
    francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici Checco!? Lo mangerei in capo a' un tignoso,come si dice a Firenze!? Un abbraccione :-)

      Elimina
  4. che bonta'!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    bravissima

    RispondiElimina
  5. Grazie per la visita...Ti seguo con piacere!!Ora corro a fare un giro nel tuo blog!!

    RispondiElimina
  6. inserita...grazie per la partecipazione!

    RispondiElimina

Link Within

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...